Costruiamo Gentilezza

Sosteniamo l’inclusione con i Consigli Comunali delle Ragazze e dei Ragazzi…Spazio alla Gentilezza

La 1° edizione del progetto Consigli Comunali delle Ragazze e Ragazzi…Spazio alla Gentilezza,  a cui avevano aderito 20 Comuni (19 del Canavese e 1 del Vercellese) ha consentito di attivare la Rete Nazionale dei CCRR…Spazio alla Gentilezza e di presentare una proposta di legge in Consiglio Regionale del Piemonte sui Consigli Comunali delle Ragazze e dei Ragazzi (presa in carico dall’Assessore Regionale ai bambini Chiara Caucino) poi trasformata in legge, ad unanimità, lo scorso 8 Giugno. Ora l’Associazione Cor et Amor, forte dell’esperienza maturata,  ha voluto partecipare al bando 7  della Regione Bando rivolto agli enti del terzo settore con una progettualità ambiziosa volta a “Sostenere l’inclusione”, ossia fare conoscere in modo più approfondito ai ccrr (dopo averli attivati)  alcuni dei bisogni inclusivi delle persone con disabilità (in modo particolare dei minori), con il coinvolgimento delle associazioni operanti nell’ambito e successivamente stimolare gli stessi consigli comunali delle ragazze e dei ragazzi a generare come risposta pratiche gentili (a costo quasi 0). Al progetto hanno aderito ben 30 Comuni della provincia di Biella e della Città metropolitana di Torino: Andrate TO, Biella BI, Bollengo TO, Candelo BI, Candia C.se TO, Caprie TO, Caselle T.se, TO, Cavaglià BI, Cerrione BI, Chiaverano TO, Favria TO, Maglione TO, Montalenghe TO, Montalto Dora TO, Nole TO, Nomaglio TO, Novara NO (in qualità di Capitale Nazionale 2023 di Costruiamo Gentilezza), Oglianico TO, Pianezza TO, Quincinetto TO, Romano C.se TO, Ronco Biellese BI, San Giusto C.se TO, San Maurizio C.se TO, Salassa TO, Santena TO, Strambino TO, Trana TO, Valdilana BI, Vestigné TO (8 posti sono stati riservati ai Comuni che avevano già partecipato alla 1° edizione).  Inoltre la stessa progettualità prevede di sviluppare alcuni strumenti in ambito normativo, didattico, comunicativo, inclusivo, valutativo e sociale che saranno poi messi a disposizione dei Comuni e delle Scuole per ottimizzare la gestione e l’operatività dei ccrr. Questi strumenti potranno essere realizzati grazie alla collaborazione con alcune associazioni ed enti del territorio: Zero Station APS (Quincinetto), Aiga sezione di Ivrea, Associazione Radio Spazio Ivrea, l’Istituto Comprensivo di Favria, i Consorzi in RETE (Ivrea) e CISSAC (Caluso), Insieme é..di più (Biella), Anffas Biellese (Gaglianico), Fondazione Ecoeridiana – Insuperabili (Genova – Ivrea), La Sentinella del Canavese (Ivrea), CIAC (Valperga).  “Un progetto diffuso che dimostra la crescente sensibilità dei Comuni a dare ascolto alle proposte dei bambini e dei ragazzi. Ringrazio tutti gli enti che hanno scelto di collaborare per la fiducia concessa” commenta Luca Nardi, presidente dell’Associazione Cor et Amor, che coordina anche l’attuazione del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza.

Coordinamento Costruiamo Gentilezza