Mosca Davide

Località: Piemonte / Livorno Ferraris
Intervista conoscitiva

Come costruisci la gentilezza nella tua comunità locale?

Credo che la gentilezza si costruisca con piccoli gesti, un saluto con un sorriso, lasciare il posto in cassa a chi ha pochi pezzi, facendo scelte amministrative che vadano nella direzione di migliorare il benessere generale della popolazione ed ad abbellire il paese.

Da piccolo chi è stato il tuo esempio di gentilezza?

Sicuramente i miei genitori che fin da piccolo mi hanno insegnato il rispetto verso il prossimo, l’importanza dell’aiuto a chi si trova in difficoltà e il non giudicare in base a classe sociale, orientamento religioso o sessuale. Vivendo poi in un piccolo paese di campagna, il rispetto per la natura in tutte le sue forme ed il bene pubblico sono esempi che mi hanno accompagnato da piccolo e mi indirizzano ancora oggi nelle scelte.

Una parola gentile che usi sovente con i tuoi concittadini?

Credo che un saluto sincero ed un comportamento leale ,siano uno tra i gesti di gentilezza che si possano più apprezzare e sicuramente sono parte del mio modo di essere.

Come può la gentilezza rendere più unita la comunità mettendo al centro i bambini?

E’ evidente che mettendo in centro l’insegnamento della gentilezza ai bambini, si avrà in futuro una società più solidale ed attenta al prossimo e credo anche più rispettosa dell’ambiente in cui viviamo .

Quando un cittadino si comporta con maleducazione verso la comunità, come lo correggeresti con la gentilezza?

Avendo tra le altre anche la delega al decoro, spesso mi son trovato a prendere decisioni, in accordo con la polizia locale , su atteggiamenti e “abitudini” non proprio consone al convivere civile da parte di alcuni concittadini. La sanzione a volte inevitabile, è arrivata sempre dopo un tempo anche lungo di “ammonizioni” verbali. Penso che il costruire la gentilezza servirà anche a evitare questi comportamenti e rendere tutti consapevoli del bene pubblico e del rispetto altrui.

Come Assessore alla Gentilezza, cosa significa per te essere un costruttore di gentilezza?

Costruire gentilezza, significa educare con esempi ma anche con eventi e coinvolgendo le associazioni e la scuola al rispetto del prossimo , all’inclusione e al vivere il proprio ambiente ed il proprio paese con amore e non perdendo le proprie tradizioni. Una valorizzazione a trecentosessanta gradi che ci gratifica e segna il cammino alle nuove generazioni.