Bobbio Paola

Località: Piemonte / San Benigno C.se
Intervista conoscitiva

Una proposta per costruire gentilezza che proponi come socio di cor et amor?
Penso che sia importante educare alla gentilezza fin dalla tenera età, è importante che i bambini familiarizzino con le pratiche della gentilezza, per questo proporrei dei laboratori nelle scuole materne che contribuiscano a trasmetterle sotto forma di gioco .
Proporrei degli incontri anche nelle scuole elementari e medie dove, da laureata e amante delle Lingue Straniere, organizzerei un laboratorio per presentare e mettere a confronto il lessico della gentilezza nelle diverse lingue.

Cosa significa per te costruire gentilezza con il cuore e con amore?
A mio avviso la gentilezza non si può costruire se non con il cuore. E’ un vero e proprio atto d’Amore che esclude l’egoismo. E’ la manifestazione di un’attenzione che si rivolge a chi si incontra, non necessariamente a conoscenti.

Come promuoverai Costruiamo Gentilezza sul tuo territorio?
Nel mio piccolo continuerò a rispettare l’ambiente e a rivolgermi agli altri in modo aperto e solare.
Sono certa che l’Associazione mi fornirà nuovi spunti e suggerimenti per costruire gentilezza sul mio territorio.

Una regola di gentilezza che è importante conoscere?
La regola principale di gentilezza a mio avviso è il rispetto che si può manifestare in modi semplici, ad esempio nel saluto e nel ringraziamento.
Si può comunicare gentilezza anche attraverso il linguaggio non verbale, io ad esempio, prediligo il sorriso, che mette a proprio agio e riduce le distanze tra le persone estranee.

Cosa significa essere associata a Cor et Amor?
Essere associata a Cor et Amor significa apportare un contributo concreto e ricevere nuovi stimoli nel diffondere e costruire gentilezza.

Come è comparsa la gentilezza nella tua vita?
Sono grata ai miei genitori per aver contribuito a rendere la gentilezza “di casa”. Mi è stata trasmessa fin da piccina attraverso l’esempio e, crescendo, mi hanno insegnato a coltivarla. Spero di riuscire a fare altrettanto con i miei figli.

Chi rappresenta per te un buon esempio di gentilezza?
Quando penso al primo esempio di gentilezza mi viene subito in mente il mio caro papà, che si faceva in quattro per gli altri senza mai pretendere nulla in cambio. Pur avendo un carattere forte non alzava mai la voce e trasmetteva a tutti la sua gioia di vivere.
Ci sono poi tutte le persone impegnate nel sociale, che prestano serivizio dedicando il loro tempo libero al bene della comuità, loro sono davvero una fonte di ispirazione per la costruzione della gentilezza.

Una citazione sulla gentilezza che ricordi volentieri?
Una delle citazioni più belle, che esprime al meglio il concetto di gentilezza è quella di Mark Twain:
“La gentilezza è il linguaggio che il sordo può sentire e il cieco può vedere”.