Molinatti Sara

Località: Piemonte / Torino
Intervista conoscitiva

Di cosa ti occupi?

sono un’ educatrice motoria, lavoro e mi formo da 5 anni in ambito interculturale, in particolare a stretto contatto con minori migranti stranieri e famiglie. Sono Dance for kindness trainer e Ambassador, insegno danza educativa e interculturale.

Una proposta per costruire gentilezza che proponi come socio di cor et amor?

ultimamente sto cercando di realizzare sulla scia di quelle già fatte, una panchina della gentilezza nel quartiere difficile di Porta Palazzo a Torino, dove lavoro e passo le mie giornate, per farlo mi piacerebbe coinvolgere alcuni bambini che vi abitano e che già accogliamo al Sermig. 

Cosa significa per te costruire gentilezza con il cuore e con amore?

per me significa fare qualcosa di concreto per la comunità, andando contro stereotipi, giudizi e modalità che ormai imperversano in questo strano mondo di fretta. Significa anche dare un messaggio importante ai bambini, mettendoli al centro ma dando loro una direzione, che è sempre un’alternativa valida a ciò che di negativo possono vedere dalla propria finestra. 

come promuoverai Costruiamo Gentilezza sul tuo territorio?

 vorrei per esempio continuare nell’intento di fare flashmob internazionali di Danza per la Gentilezza e Attività motorie improntate all’utilizzo del proprio corpo in maniera consapevole e gentile

Una regola di gentilezza che è importante conoscere?

non è gentilezza se è cortesia che si aspetta qualcosa in cambio

Cosa significa essere associata a Cor et Amor?

per me significa continuare a mettere piccoli mattoncini per un’esistenza più bella e comunitaria, significa conoscere altre persone su questa linea d’onda e poter imparare e scambiare, ideare e dialogare, credere e sperare, impegnarsi e stancarsi di una “fatica amica e bella”.

Come è comparsa la gentilezza nella tua vita?

credo non sia comparsa, bensì ci sia sempre stata, mio padre ne è sempre stato un esempio e mia madre anche, con i corrispettivi e personali modi ovviamente. In particolare penso si sia rafforzata in me con il crescere, e con lo studio delle lingue e culture orientali in un periodo della mia vita, che tutt’ora sono una mia passione. Poi ormai 3 anni fa ho fatto un piccolo percorso per essere Dance Trainer con l’associazione Life Vest Inside che si occupa di Gentilezza. Sentendola particolarmente mia come via, ho capito che poteva essere e diventare qualcosa di più concreto. Ed eccomi all’oggi.

Chi rappresenta per te un buon esempio di gentilezza?

tante persone, come già detto mio padre, mia madre, il mio compagno, alcuni colleghi di lavoro, amici di famiglia che sin da piccola mi hanno sempre colpito per una particolare “calma ed armonia” interiori, nel rispondere, nel raccontarsi, nell’approcciare alla vita.

Una citazione sulla gentilezza che ricordi volentieri?

“Se vedi qualcosa di bello in qualcuno, diglielo”.