Maestri Monica

Località: Trentino Alto Adige / Carisolo
Intervista conoscitiva

Conosciamo Monica Maestri, Assessore alla Gentilezza di Carisolo (Tn).

Secondo lei qual è il “compito” di un assessore/consigliere con delega alla gentilezza?

La gentilezza ci permette di avere un’immagine positiva, ci migliora l’umore e rafforza le relazioni umane. Il compito di un consigliere con delega alla gentilezza è quello di essere promotore di tutto ciò.

Secondo lei la gentilezza cosa può contribuire a prevenire?

La gentilezza è l’ingrediente fondamentale per prevenire situazioni difficili, piccoli gesti positivi possono fare la differenza in situazioni problematiche.

In cosa può essere considerato innovativo l’assessorato alla gentilezza?

Innovativo perché promuove e valorizza i rapporti umani, è una carica del tutto nuova basata sulla moralità.

La prima reazione che ha avuto quando ha saputo di avere ricevuto la delega alla gentilezza?

Mi ha suscitato piacere e felicità. Mi lusinga essere nominata consigliere con delega alla gentilezza.

Secondo lei in che modo la gentilezza può contribuire al benessere di una Comunità locale?

Una caratteristica della gentilezza è la sua natura contagiosa, un’azione gentile o un semplice sorriso possono dare vita ad una vera e propria reazione a catena, con il risultato di diffondere nella comunità positività.

La parola gentile che pronuncia più spesso?

Grazie.

Secondo lei in che modo la gentilezza può contribuire a crescere un bambino felice?

Il bambino cresce sereno, amato ed ascoltato. Impara ad essere gentile e a mostrare gratitudine verso gli altri.