Papaleo Silvia

Località: Lombardia
Ente: HR Specialist
Intervista conoscitiva

1. Come costruisci la gentilezza nella tua comunità lavorativa?

Portando il sorriso e praticando la gratitudine, il rispetto e la cura dell’altro ogni giorno.

2. Da piccolo chi è stato il tuo esempio di gentilezza?

Mio nonno, uomo semplice, umile, sempre con il sorriso e sempre disponibile, pronto ad aiutare l’altro, a collaborare e creare rapporti umani sinceri. Davvero un grande esempio per me.

3. Come può la gentilezza sul lavoro contribuire ad accrescere il benessere dei lavoratori e la produttività?

Diventando pratica quotidiana. La gentilezza crea benessere in chi dona e in chi riceve il gesto gentile. Praticando la gentilezza, si creano ambienti di lavoro positivi che aumentano la produttività e riducono lo stress

4. Una parola gentile che usi sovente con i tuoi collaboratori?

Uso spesso dire grazie millecortesemente e gentilmente, sono a tua disposizione, se hai bisogno non esitare a contattarmi, non preoccuparti è il mio lavoro. So quanto sia importante la comunicazione empatica, l’attenzione, la cura ed il sorriso e negli anni ho capito che fanno davvero la differenza. Ne ho avuto la conferma in più occasioni.

5. Come Imprenditore della Gentilezza, cosa significa per te essere un costruttore di gentilezza?

Essere costruttrice di gentilezza per me vuol dire diffondere felicità, bellezza e amorevolezza. La gentilezza è uno strumento potente che crea benessere, crea un circolo virtuoso di fiducia e cooperazione, garantisce ascolto e cura delle relazioni. Nelle organizzazioni c’è sempre più bisogno di tutto questo.
Mi definisco attivatrice di pratiche di benessere e di iniziative sostenibili e la gentilezza lo è perché crea benessere a costo zero. Un sorriso (anche sotto la mascherina), un grazie, un ascolto in più, una parola di sostegno, una carezza, un “bravo” detto con sincerità, non costano nulla, ma hanno un enorme valore umano. Dove c’è un essere umano, può esserci gentilezza, anche nelle aziende. Basta saper esser gentili. Basta praticare e vivere la gentilezza.
Tanti piccoli gesti gentili possono creare una una rivoluzione gentile capace di diffondere benessere, amorevolezza e felicità.

grazie mille per questa opportunità.