Rognoni Raffaella

Località: Liguria
Ente: Libero professionista
Intervista conoscitiva
Buona pratica di gentilezza di accesso: svolgo in modo gratuito da diversi anni un servizio di career coaching ideato e proposto al comune personalmente allo scopo di supportare giovani e meno giovani verso la propria realizzazione personale e professionale, manifestando talenti e desideri. Offerto supporto in modo libero per il riconoscimento del proprio valore personale ad adolescente e accompagnato a stabilire relazione gentile e amorevole mamma figlia.
Di cosa ti occupi?

Sono coach pcc icf da 14 anni e da più di 20 mi occupo di gestione risorse umane in particolare di formazione. Mi sono inoltre occupata per tanti anni di orientamento al lavoro ed ancora oggi in modo volontario presto servizio per il Comune di Sanremo con uno sportello di career coaching allo scopo di supportare giovani e adulti nei momenti di scelta , al fine di individuare ed intraprendere la propria strada. Le donne e le pari opportunità sono un’altra parte significativa delle mie azioni . Ho conseguito la laurea in scienze politiche con una tesi sulla partecipazione politica e l’elettorato femminile ed ho conosciuto varie associazioni femministe genovesi. Ho subito dopo conseguito la qualifica di operatrice di pari opportunità e ho seguito varie attivà individuali e di gruppo per il reinserimento di donne nel mercato del lavoro . Nel 2006 la nomina a Consigliera di Parità supplente per la Provincia di Imperia e la partecipazione al gruppo di lavoro nazionale formazione e comunicazione che produce per isfol il libro I termini della parità . Il mandato si ripete una seconda volta. Dal 2016 al 2021 sono nominata consigliera di parità supplente per la regione liguria. Progetto e guido percorsi formativi per donne sull’empowerment, comunicazione, leadership, ecc .da 20 anni . Ho ricoperto il ruolo di presidente regionale liguria del Movimento donne impresa e nel 2010 ho partecipato al Quirinale alla giornata dell’8 marzo.

Come costruisci la gentilezza nella tua comunità lavorativa?
Costruisco gentilezza rispettando gli altri, ascoltando, comunicando in modo autentico e creando relazioni di fiducia che durano nel tempo. Nel mio lavoro sono attenta all’altro, mi dedico, colgo tutto il suo valore e lo seguo nella piena manifestazione di se, nei percorsi individuali e di gruppo. Credo che tutti abbiamo bisogno di essere visti e riconosciuti e che in questo riconoscimento permetti all’altro di fiorire quando è autentico .
Come può la gentilezza sul lavoro contribuire ad accrescere il benessere dei lavoratori e la produttività?
La gentilezza è attenzione e cura verso il prossimo e verso se stessi. Essere gentili ci porta ad essere presenti, responsabili , in contatto con noi e gli altri . Questo permette di generare e diffondere valore e creare ambienti di lavoro dove si sta bene. La produttività aumenta di conseguenza. Le persone infatti si sentono valorizzate e riconosciute, la motivazione aumenta e la voglia di contribuire e fare bene genera risultati concreti positivi e continui . Le persone collaborano, c’è gioco di squadra.
Una parola gentile che usi sovente con i tuoi collaboratori?
Grazie
Come Imprenditore della Gentilezza, cosa significa per te essere un costruttore di gentilezza?
E’ un onore innanzitutto. Mi permette di dare alla gentilezza un valore riconosciuto e poter cosi promuovere con persone, associazioni, comuni iniziative di gentilezza e poter diffondere questa modalità per lo sviluppo di un mondo sempre più attento e responsabile, un mondo sempre più bello nel quale ognuno dona e genera bellezza.