Belfiore Assunta Rita

Località: Toscana
Ente: insegnante Primaria
Intervista conoscitiva

Da piccola chi è stato il tuo “insegnante” di gentilezza?

I miei amici e il rispetto di una volta mi hanno permesso di diventare l’adulta che sono adesso

Come insegni agli alunni la gentilezza?

L’esempio è l’unico modo per insegnare la gentilezza mista alla pratica, imparare a comportarsi bene con gli altri, vedere negli altri se stessi.

Una parola gentile che usi sovente con i tuoi alunni?

Con i miei bambini avevamo realizzato una poesia sulle parole gentili che usavamo e recitava o sempre, ma sicuramente imparare a dire grazie è una conquista.

Come può la gentilezza aiutare bambini e ragazzi a vivere la scuola più serenamente?

Se noi adulti per prima pratichiamo la gentilezza, per i bambini sarà tutto più facile, la gentilezza, il rispetto e l’educazione possono rendere il mondo migliore.

Quando un alunno sbaglia, come lo correggi con la gentilezza?

Credo nell’elogio dell’errore quindi non faccio mai pesare ai miei alunni il fatto d’aver sbagliato anzi, insieme proviamo a guardare il lato positivo, cioè in questo modo acquistano consapevolezza di ciò che hanno fatto ma tutto con serenità e provano a vedere diverse soluzioni in un errore.

Cosa significa per te essere costruttore di gentilezza?

Penso che ogni giorno, con il nostro esempio, somministriamo nei bambini pillole di gentilezza.