Gussio Katia

Località: Sicilia
Ente: Insegnante infanzia
Intervista conoscitiva
Da piccola chi è stato il tuo ” insegnante” di gentilezza?
Il mio insegnante di gentilezza è stato mio zio paterno. Egli  era un docente di scuola secondaria di primo grado .  oltre a insegnarmi ad essere sempre gentile  con tutti ma Soprattutto con i meno fortunati mi ha trasmesso  la sua passione e il suo amore smodato per l’insegnamento.
Come insegni agli alunni la gentilezza? 
con l’esempio e con la quotidianità dei piccoli gesti ma soprattutto ,avendo in classe un bambino diversa mente abile, mi preoccupo di educare ad atti di inclusione ed accoglienza. Valorizzo molto l’ascolto e l’aiuto reciproco
Una parola gentile che usi sovente con i tuoi alunni?
Sono  solita chiamare i miei  bambini “amore” e” gioia” e poi chiedo sempre loro per favore  quando li chiamo per le attività
Come può la gentilezza aiutare i bambini a vivere la scuola più serenamente?
Insieme al buon esempio quotidiano, gli atteggiamenti e i modi  di essere gentili ed empatici possono diventare delle potenti armi educative. Il potere della gentilezza, in modo invisibile potenzia la didattica.
Quando un alunno sbaglia, come lo correggi con la gentilezza?
Avendo cura delle parole e dei toni che uso. Durante la routine quotidiana trovo sempre un buon momento per ricordarci e ricordare che le parole gentili rendono tutto più piacevole ed armonioso