Pastore Francesca

Località: Puglia / Lizzanello
Intervista conoscitiva

ASSOCIATA  n° 35-2022

Una proposta per costruire gentilezza che proponi come socio di cor et amor?
Diffondere la cultura della gentilezza nelle scuole, nelle piazze, nei luoghi di socializzazione e inclusione, in famiglia. Promuovere incontri di sensibilizzazione, feste di comunità, eventi culturali, concorsi di poesia e racconti, d’arte e di musica.

Cosa significa per te costruire gentilezza con il cuore e con amore?
Educare all’ascolto attivo del prossimo, osservare oltre le apparenze, senza pregiudizi, donare amore alle persone fragili, agli anziani, agli emarginati. Donare cuore alle persone sole.

Come promuoverai Costruiamo Gentilezza sul tuo territorio?
Attraverso seminari e incontri con i ragazzi, i genitori, la scuola e le istituzioni. Programmazione e realizzazione di una Giornata della Gentilezza con inaugurazione della Panchina della Gentilezza.

Una regola di gentilezza che è importante conoscere?
Riconoscere le emozioni, aprire il cuore e liberare l’anima in un abbraccio di gentilezza che possa donare bellezza, accoglienza e solidarietà. Valorizzare il territorio e le sue eccellenze, la storia e la cultura del paese. Custodire il passato per costruire il futuro attraverso buone prassi di Cittadini Onesti e Liberi.

Cosa significa essere associata a Cor et Amor?
Costruire un percorso di confronto e crescita, legami di amicizia sul territorio nazionale che possano sviluppare una rete di solidarietà tra regioni, paesi, persone.

Come è comparsa la gentilezza nella tua vita?
Nei ricordi della mia infanzia, tra gli angoli più luminosi della mia mente, la gentilezza era un gesto e un insegnamento che i miei genitori e i miei nonni mi hanno donato e trasmesso con impegno e amore.

Chi rappresenta per te un buon esempio di gentilezza?
Chiunque riesca a donare un sorriso e un abbraccio senza alcuna distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. A me molto caro San Francesco d’Assisi, figura semplice e umile al servizio degli altri.

Una citazione sulla gentilezza che ricordi volentieri? 

“Nessun atto di gentilezza, per piccolo che sia, è mai sprecato”, Esopo.