Costruiamo Gentilezza

Gropello Cairoli PV festeggia la giornata mondiale della gentilezza

La Giornata della Gentilezza che si è svolta domenica 13 novembre presso la Biblioteca e sala Cantoni a Gropello Cairoli è stata una bella occasione di riflessione e di condivisione. Le diverse iniziative proposte hanno coinvolto piccoli e grandi intorno al tema della gentilezza che, siamo convinti, nella sua semplicità può davvero declinarsi in molti modi ( ascolto, dialogo, rispetto, partecipazione, cura,..) e in tutti i contesti di vita: lavoro,  scuola,  sport, tempo libero. L’allegria gentile di Cuore clown, i progetti dei bambini della scuola primaria e le riflessioni profonde degli alunni della secondaria, l’approfondimento di un’esperta rivolto agli adulti  sull’importanza e l’efficacia dell’intelligenza emotiva hanno riempito il pomeriggio di pensieri, sorrisi e colori. Al termine della giornata, sul calar della sera, le danze e la musica popolare di Torredisolafolk sono state una piacevole conclusione. La strada è tracciata, piccoli semi sono stati gettati, sarà bellissimo vederli germogliare nei prossimi mesi nella nostra comunità perché la gentilezza è contagiosa!

Durante l’evento sono state realizzate tante attività con la partecipazione attiva anche delle insegnanti e degli alunni della scuola primaria e secondaria del paese, che durante il corrente anno scolastico lavoreranno sul progetto: Gentil MENTE  – Percorsi di ri-scoperta del valore della gentilezza anche fra i banchi di scuola.
E’ stata presentata poi la finalità della “casetta del cuore” ideata e voluta da alcune cittadine al fine di tradurre la gentilezza in solidarietà verso le famiglie più in difficoltà.  Le  casette sono esposte in diversi punti del paese. Tramite esse i cittadini potranno, anonimamente ma generosamente, donare e/o ricevere beni di prima necessità
Con tali azioni intendiamo contribuire ad accrescere il benessere della comunità.

Alcune riflessioni delle insegnanti che hanno partecipato:
1) Da questa Giornata della gentilezza i bambini hanno apprezzato che un gesto bello, spontaneo per un compagno, un amico, un familiare verso chiunque, è portatore di serenità x sé stessi e gli altri. Abbiamo dei benefici nel comportarci bene e continueremo a lavorare così, facendo piccoli gesti quotidiani di bontà, portando avanti questo lavoro di gentilezza. I piccoli gesti verso l’altro lo fanno sentire accolto, capito e ci ritorna sempre il bene se facciamo del bene. Con i bambini è stato così e hanno apprezzato il lavoro fatto e la giornata trascorsa insieme. ”

2) Abbiamo avuto modo di sperimentare, all’interno di un percorso laboratoriale, il potere “magico” e curativo delle parole gentili, che possono trasformare una situazione, alleggerire un problema, rendendo più piacevole lo stare insieme.
Ogni parola è suono, è vibrazione e, come tale, impatta sul nostro corpo e sulla nostra sfera emotiva, generando sensazioni, emozioni, stati d’animo.
Le parole pronunciate con gentilezza generano così sensazioni di fiducia, contribuendo al nostro star bene.
Partendo da questo percorso, ciascun bambino, in un momento condiviso di riflessione e calma interiore, ha trovato una “parola gentile” che poi ha trascritto su una ninfea o su un cuore viola, a completamento di due cartelloni dedicati rispettivamente alla rivisitazione in chiave “gentile’ di due opere di artisti famosi, quali Monet e Bansky, attraverso i quali rendere visibile e condivisibile la nostra pratica dell'” arte delle gentilezza”…

3) Il percorso che abbiamo intrapreso con le classi quarte riguarda la possibilità di diffondere gentilezza con le nostre piccole azioni quotidiane. Abbiamo riflettuto sul fatto che la gentilezza può essere “contagiosa” : se sono gentile con le persone vicino a me, queste, a loro volta, si comporteranno gentilmente con altre, scatenando l’effetto farfalla. Proseguiremo il percorso riflettendo che ogni scelta, apparentemente insignificante, che facciamo nella nostra vita, può condizionarla notevolmente, a noi stessi e a chi ci sta accanto.”

E di una mamma volontaria:
4) Per la Giornata della gentilezza abbiamo adottato la “scatola della gentilezza”, in cui adulti e bambini avevano la possibilità di inserire dei fogli in cui scrivere qualcosa di concreto da poter organizzare per rendere più gentile la nostra comunità. Abbiamo chiesto alle famiglie presenti di completare l’alfabeto della gentilezza”, con parole/azioni che potessero rimandare all’essere gentili. Organizzato per i bambini giochi presi dal sito ufficiale dei Costruttori di gentilezza, per sentirci parte di questa unica e grande famiglia. Spero che nei cuori di chi ha partecipato faccia capolino un po’ di volontà a partecipare attivamente per migliorare la società in cui viviamo.

I volontari Costruttori di gentilezza dell’Associazione Spazio Cairoli