Per essere gentili serve coraggio. L’esperienza di una cittadina.

Questa testimonianza potrebbe iniziare con la frase suggerita da una mia amica per la panchina viola, inaugurata a San Giorgio del Sannio il 21 giugno 2021 ed è: Sii gentile e abbi coraggio!

La gentilezza è una prerogativa indispensabile per il lavoro che svolgo, ossia receptionist presso un hotel internazionale di Napoli. L’esperienza professionale mi ha portato sempre più, grazie al contatto con il pubblico, a pensare che la gentilezza sia qualcosa di più che essere ben educati o professionalmente cortesi. La gentilezza ti porta a comprendere, ad ascoltare l’altro e a sviluppare l’empatia, utile a far si che l’agire sia sincero, concreto, spontaneo.

A causa della pandemia, il mio settore è stato drammaticamente costretto ad una paus. Tale impedimento però mi è stato utile per raccogliere energie positive e sviluppare resilienza, la stessa che mi ha portato un giorno a contattare il sindaco del mio comune e a fargli richiesta di una panchina della gentilezza. Tale richiesta è stata accolta con entusiasmo dal prof. Mario Pepe, e ciò mi ha sorpreso non poco, in quanto a chiedere era una semplice cittadina, nessuna figura istituzionale, e ricevere attestazione di fiducia mi ha portato ad osare di più. Non una, bensì 6 panchine (le altre 5 nel colore originario) sono state rigenerate e ho realizzato un vero e proprio angolo della gentilezza, presso il quale proporrò alle associazioni territoriali di sostenere azioni ispirate alla gentilezza, quella concreta, che fa star bene non solo chi la riceve ma anche chi la pratica.

Per la panchina è stata scelta la frase di Esopo “Nessun atto di gentilezza, per piccolo che sia, è mai sprecato”.

Sono consapevole che portare avanti ideali e valori positivi nella nostra società è un’impresa per veri rivoluzionari, ma la gentilezza e il coraggio, sono le uniche armi che potranno disarmare chiunque non voglia credere in tale rivoluzione e soprattutto convincere i tanti (troppi) rassegnati che pensano siano impossibili i cambiamenti migliorativi. A loro dico: Siate gentili e abbiate coraggio!

Maria Cesare (Cittadina per la gentilezza)