Gli studenti di meccanica del 2° anno di del CIAC di Valperga generano buone pratiche di gentilezza per l’ambiente e per nonni e giovani

Durante il 2° incontro frontale svoltosi il 3 Giugno gli studenti di due classi seconde del 2° anno della Scuola Professionale CIAC ad indirizzo meccanico, guidati da un facilitatore di Gentilezza Applicata, hanno dapprima approfondito ulteriori aspetti della cultura della gentilezza (in particolar modo gli obiettivi, la tenacia e il coraggio) per poi proseguire nuove buone pratiche di gentilezza da condividere in un secondo momento con i Consigli Comunali delle Ragazze e dei Ragazzi dei 20 Comuni partecipanti al Progetto Ragazze e Ragazzi..Spazio alla Gentilezza. Soffermandosi sugli obiettivi, intesi come una delle conoscenze sinergiche che compongono la gentilezza, gli studenti hanno compilato l’Alfabeto della Gentilezza attraverso un form sul cellulare creando collegamenti i traguardi professionali gentili che ciascuno vorrebbe raggiungere nella vita. Mentre per quanto concerne la generazione di Buone Pratiche di Gentilezza a costo quasi ne hanno proposte alcune riguardanti attività da svolgere che coinvolgano nonni (persone anziane) e giovani e il rispetto dell’ambiente. Le proposte di attività per nonni e giovani da svolgere insieme sono state varie: scrivere il testo di una canzone, raccontare le proprie esperienze di vita, fare passeggiate, aiutarsi nelle faccende domestiche, cucinare, occuparsi di spazi verdi, disegnare una porta di calcio alla parete per poi giocare, costruire un puzzle. Per quanto riguarda l’ambito ambientale invece si é sviluppata una riflessione su cosa fare per coinvolgere le persone a caricare il cellulare di giorno e staccarlo dalla ricarica quando la batteria é al 100% in modo da non consumare inutilmente energia.

Coordinamento attuazione progetto Ragazze e Ragazzi…Spazio alla Gentilezza