IL MURO DELLE PAROLE GENTILI

Età: 8-14 anni
Ambito: Scuola / Tempo libero
Partecipanti: Variabile
Durata: Variabile
Materiale: LIM, post it colorati, cartellone
Descrizione

Il nostro lavoro di riflessione è iniziato dalla lettura della leggenda di San Martino, giovane soldato che dona parte del suo mantello, ad un mendicante che chiede l’elemosina. Il suo gesto misericordioso viene premiato da Dio che dona a Martino sole e calore che lo riscaldano in quella fredda giornata autunnale. Successivamente, abbiamo proposto ai ragazzi la lettura di un articolo di giornale che raccontava come è nato il muro della gentilezza conosciuto a livello internazionale come “walls of Kindness”. Nasce in Iran, nel 2005, per opera di un anonimo, che per primo ha avuto l’idea di fare qualcosa per combattere l’inverno gelido in una zona che stava attraversando un grave periodo di crisi economica. All’inizio si trattava di un esperimento poi con il passare del tempo è diventato un vero e proprio fenomeno “charity” che avrebbe raggiunto un successo internazionale. Al motto di “se non hai bisogno lascialo, se ne hai bisogno prendilo” il progetto è riuscito per la prima volta nella storia a trasformare un muro in simbolo di unione e non più di guerra. Oggi appesi ai muro della gentilezza non si trovano solo indumenti caldi per i senzatetto ma libri ed accessori di prima necessità. Il muro, considerato un mezzo per aiutare il prossimo, è stato allestito anche in numerose città italiane: Bologna, Milano, Roma, Bari, Trento, Catania. L’obiettivo è semplicemente far del bene, incoraggiando le persone a donare, dando prova del fatto che basta davvero poco per migliorare la vita dei meno fortunati.

Da qui è nata l’idea di creare con i ragazzi un muro dove appendere parole e pensieri gentili su dei semplici post-it.

“Non serve una grande cosa per rendere felici, ma basta un pizzico di buon umore o un piccolo gesto d’affetto” …. “Le cose belle si fanno con il cuore non con la testa”. “Le piccole cose non sono piccole se fatte con tanto amore” …

Conoscenze gentili allenate
attenzione e apertura verso gli altri, gratitudine, superamento del proprio egocentrismo
Proposto da
Insegnanti Calzolari Rossella, Ricci Valentina, insegnante per la gentilezza Carmela Russo Classe 5A (as 2020/2021) I.C. Giovanni Pascoli di Cento
TI È PIACIUTO QUESTO GIOCO? Condividilo con i tuoi amici!