L’Istituto Comprensivo Corrado Alvaro di Melito di Porto Salvo RC ha costruito la panchina “la Primavera della Gentilezza”

La panchina “La primavera della Gentilezza” realizzata dll’IC CORRADO ALVARO di Melito di Porto Salvo , nel plesso di San Pantaleone comune di San Lorenzo in provincia di Reggio Calabria , nasce dall’idea e dalla richiesta che la gentile professoressa Eleonora Denaro ha proposto al nostro istituto. La realizzazione di questa panchina rappresenta il prodotto finale di un percorso scolastico, educativo -didattico che noi insegnanti abbiamo messo in atto in questi mesi, con l’obiettivo di sensibilizzare, educare ed indirizzate i nostri alunni verso uno stile di vita, un modo di pensare e di agire che fosse improntato sul valore della “GENTILEZZA” verso il prossimo. La nostra panchina denominata “La primavera della Gentilezza” è stata realizzata in diverse fasi. La prima ha visto particolarmente coinvolti i nostri meravigliosi ragazzi i quali, con l’ausilio di noi insegnanti, hanno portato vari pezzi di legno di diversa misura. Quest’ultimi sono stati poi assemblati e tassellato con dei chiodi grazie anche all’aiuto prezioso di un genitore e del nostro collaboratore scolastico che hanno strutturato concretamente la panchina. La seconda fase ha visto protagonisti i nostri ragazzi che, con l’utilizzo della tempera, hanno dipinto l’intera panchina di viola, colore che simboleggia la gentilezza. La terza e ultima fase è stata caratterizzata dall’affissione su di essa di cartoncini con sopra scritte parole gentili dai più svariati colori che racchiudono in sé il significato proprio che la parola “gentilezza” intende esprimere ossia la diversità con la quale la gentilezza può essere esternata nei confronti dell’altro. Il messaggio che i nostri alunni hanno voluto trasmettere con la realizzazione di questo “simbolo della gentilezza” è quello che ognuno di noi, dovrebbe aver chiaro il concetto, che la gentilezza è la forma più alta di educazione e di rispetto verso le altre persone , poiché come scrisse Esopo: “nessun atto di gentilezza, per piccolo che sia, è mai sprecato”.
Prof.ssa Eleonora Denaro, Insegnante per la Gentilezza